Alcune varietà locali pugliesi di melone immaturo (Cucumis melo L.) sono state accolte tra altre specie di Cucurbitaceae esposte nell’Orto botanico di Firenze in un allestimento di un orto domestico estivo. 'Carosello' e 'Spuredda fasciata', varietà conservate e valorizzate attraverso il progetto BiodiverSO Karpos, sono state coltivate a partire da seme nell’estate 2023 nell’orto gestito dal gruppo di lavoro dell’agronoma Giulia Torta e del tecnico Riccardo Olmastroni secondo il metodo no-dig, ovvero senza lavorazione del terreno e con tecniche agronomiche che favoriscono l'aumento del tenore di sostanza organica del suolo. Queste varietà rustiche sono state allevate con successo nell’orto no-dig e i frutti prodotti sono stati molto apprezzati dagli operatori, che li hanno assaggiati per la prima volta. Questa positiva esperienza in territorio toscano conferma nuovamente le apprezzabili potenzialità di piante e frutti delle varietà locali e l’interesse per i meloni immaturi pugliesi anche fuori regione. 

Condividi questa pagina