Con i progetti BiodiverSO incontriamo e conosciamo i paladini dell’agrobiodiversità delle specie orticole della Puglia. E anche uomini e donne che valorizzano la nostra agrobiodiversità.

Oggi però vi parliamo di Jay Tracy, un orticoltore statunitense con una straordinaria passione per caroselli e tortarelli.

La sua passione è nata 2007 quando ha iniziato a coltivare Tortarello e a scrivere un blog ("The Scientific Gardener") dedicato al suo orto. Allora Jay viveva nel deserto di Sonora in Arizona e cercava di ottenere una selezione di Tortarello di alta qualità al pari di altri meloni immaturi che si consumano alla stessa stregua dei cetrioli e dei quali aveva letto tante notizie pubblicate da Angelo Passalacqua sul blog "Amici dell’orto". Entrato in contatto con Giuseppe Monteleone (di cui vi parleremo un’altra volta) tra i due è nata una profonda amicizia. Poi Giuseppe e Angelo diedero a Jay i semi di diverse popolazioni di caroselli e, poiché l'Arizona meridionale ha una lunga stagione nel deserto, Jay riuscì a coltivare almeno due generazioni di carosello ogni anno. Di ogni popolazione coltivata, Jay ha riprodotto i semi, che ha restituito a Giuseppe e Angelo in segno di gratitudine come si fa sempre tra i salvatori di semi.

Man mano che raccoglieva popolazioni di carosello e tortarello, Jay ha capito che anche altri orticoltori avrebbero adorato coltivare questi deliziosi meloni immaturi se solo li avessero conosciuti. Nel 2012 ha acquistato un dominio web e ha acquistato una discreta quantità di semi di caroselli da Emanuele Larosa Sementi. Ha investito tutti i suoi guadagni in questa attività e da allora ha aperto il "Negozio di cetrioli" (su YouTube è possibile vedere ciò che Jay è riuscito a produrre).

Attualmente Jay vive a Fairfield, in California (vicino a Napa), e ha diversi piccoli appezzamenti di terreno dove coltiva ogni popolazione in isolamento, per garantirne la purezza. Con il suo negozio, spera di conoscere i tanti italiani sparsi nei paesi caldi e asciutti e di metterli in contatto tra di loro e con il passato della loro famiglia attraverso caroselli e tortarelli che lui considera superiori ai cetrioli per gusto e qualità. Lavora tanto per mantenere in purezza ogni varietà che riceve, per mantenere le sue qualità uniche, selezionando anche i tratti più interessanti per aggiungere valore al suo lavoro e alla variabilità di queste popolazioni. 

Prossimamente vi faremo vedere uno dei suoi risultati.

Condividi questa pagina